Andrea Cotti

Andrea_CottiNato nel 1985 comincia a studiare pianoforte all’eta’ di quattro anni sotto la guida dell’insegnante Maria Rezzo, prosegue quindi gli studi con Marco Cordiano e con Barbara Allineri, fino all’eta’ di sedici anni, quando viene ammesso come studente di composizione al conservatorio ‘G.Verdi’ di Torino sotto la guida del maestro G. Elos e della professoressa Rita Peiretti, che lo segue nella preparazione pianistica. Parallelamente agli studi rigorosi di musica classica si interessa anche al jazz e, nell’estate 2003, si iscrive come allievo al corso tenuto dalla Berklee school di Boston nell’ambito di Umbria Jazz, dove studia improvvisazione con Russ Hoffman e Rick Peckam.
Nel 2004 e’ allievo di Stefano Demicheli nella classe di clavicembalo e basso continuo del corso organizzato ad Urbino dalla fondazione italiana per la musica antica. Attualmente e’ iscritto alla facolta’ di lettere di Torino e frequenta regolarmente le lezioni del conservatorio, dove, conseguito brillantemente il componimento inferiore di composizione,ha affiancato a questo studio anche quello della direzione corale, con il maestro Paolo Tonini Bossi e il maestro Dario Tabbia, e attende di diplomarsi nell’anno in corso. Dal 2005 studia pianoforte e lettura della partitura con il Maestro Guido M. Guida, affermato direttore d’orchestra. Negli ultimi anni Andrea Cotti si e’ impegnato in piu’ ambiti del panorama musicale:oltre all’attivita’ didattica, che esercita con regolarita’ tenendo i corsi di pianoforte, musica da camera e armonia presso la scuola ‘Musiqueros’ di Andezeno,si esibisce come solista e in formazioni da camera, ha composto musiche per film,e un suo pezzo per quartetto d’archi e soprano (Et l’obscurite’) e’ stato di recente scelto per esser eseguito nelle serate dedicate alla musica contemporanea del conservatorio.